Tra i tanti insegnamenti che accompagnano un percorso di attenzione e consapevolezza, ci sono qualità come la pazienza, l’accettare, il lasciar correre e il non-fare.

Tutte qualità sono magistralmente illustrate nei testi di Kabat Zinn, ad esempio in Vivere momento per momento, dove troviamo a proposito della pazienza:

La pazienza è una forma di saggezza. Essa nasce dalla comprensione e accettazione del fatto che le cose hanno un loro naturale tempo di maturazione. Un bambino può provare ad aiutare una farfalla a uscire dalla crisalide aprendo il guscio: ma questo “aiuto” non è particolarmente benefico per la farfalla. Un adulto sa che la farfalla può uscire dalla crisalide solo al momento giusto e che il processo non può essere accelerato artificialmente,

Leggendo queste parole penso sia inevitabile pensare al tempo di maturazione dei frutti, del vino, e di tutto ciò che normalmente richiede tempo per avere sapore.
Perché noi, con le nostre emozioni e le nostre vite, dovremmo esser diversi dai frutti, dal vino e da tutto ciò che richiede tempo per avere sapore?
Kabat Zinn prosegue poi:

In questo spirito, durante la pratica della consapevolezza, coltiviamo la pazienza nei confronti del nostro corpo e della nostra mente. Ci ricordiamo deliberatamente che non c’è ragione di irritarci con noi stessi perché la nostra mente è costantemente occupata a giudicare o perché ci sentiamo tesi, agitati o spaventati o perché pratichiamo già da un po’ di tempo senza che apparentemente sia accaduto nulla di positivo.

Ci rendiamo quindi consapevoli di questi momenti di giudizio, di tensione, di agitazione che stanno bussando alla porta della nostra mente mentre noi staremmo cercando un qualcos’altro, giusto?
Bene, qui scatta la magia, perché proprio il sentire di quel momento, quelle precise sensazioni, sono il qui e ora che stiamo vivendo.

(…) sono la nostra esperienza del momento. Quando emergono, sono la nostra realtà, la nostra vita così come si sta manifestando in questo momento. Perciò ci trattiamo con lo stesso rispetto che avremmo per la farfalla racchiusa nella crisalide. Perché cercare di scavalcare certi momenti per arrivare ad altri “migliori”? Dopo tutto, ciascun momento è la nostra vita così com’è in quel momento.

E la pazienza, dunque, stringe la mano all’accettazione, al non-giudizio, al lasciare andare.
Accettare che questo momento non è come “ci aspettavamo”, che è rivestito di un’etichetta riportante la scritta “brutto” o “sbagliato”;
allora sgomitare un pochino e cercare lo spazio del non-giudizio, che ci consenta di staccare quell’etichetta, magari facendo la stessa fatica di quando la stacchiamo dal barattolo del miele, per vivere quel momento così com’è, senza quell’accezione negativa.
E lasciarlo andare quando avrà rotto da sé la crisalide.

Alcuni pensieri sono piacevoli, altri sono carichi di ansia e dolore. Ma sia in un caso sia nell’altro, il pensiero esercita una tremenda attrazione sulla nostra attenzione, eclissando la consapevolezza.
(…) la pazienza può essere particolarmente di aiuto quando la mente è agitata. Ci aiuta ad accettare la tendenza della mente al vagabondaggio, ricordandoci al contempo di non lasciarci coinvolgere nei suoi viaggi. Pazienza significa anche sapere che non occorre riempire tutti i momenti della nostra vita di attività e di pensieri, per arricchirli. Anzi, proprio il contrario è vero. Pazienza è essere semplicemente aperti a ogni momento e accettarlo nella sua pienezza così com’è, sapendo che, come la farfalla nella crisalide, le cose maturano quando è il loro tempo.

Dopo queste parole, mi viene spontaneo chiedermi e chiedervi:
abbiamo mai forzato il guscio delle nostre crisalidi?
Abbiamo mai preteso che i tempi fossero diversi perché volevamo riempire tutti i momenti o perché quei momenti non erano facili da vivere?
Lo stiamo facendo anche oggi, anche adesso?

E se le risposte sono affermative, siamo disposti a cercare di nutrire la pazienza nel nostro cuore e nella nostra mente per darci lo spazio ed il tempo che occorre alla vita per accadere semplicemente?

Con queste domande vi auguro un buon lunedì e una buona settimana, all’insegna della curiosità, della trasformazione e della condivisione 🙏🖤

https://youtu.be/FX7SmGMLWl8
Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *