Non farti distrarre dal tuo Qui & Ora. 
Quante volte ti dici che devi concentrarti su quello che sta facendo, sentendo, vedendo, provando, e all’improvviso ti ritrovi ad inseguire disperatamente altri pensieri ripetendoti “no, no ci penso dopo, ora devo concentrarmi su questo”e nel frattempo ti sei persa “x” secondi, minuti, ore di ciò che davvero ti interessava? 
Senti le parole “scadenza” e “automobile”e immancabilmente la tua testa parte: “ma il bollo della macchina l’ho pagato?/siamo a maggio, devo controllare la mia assicurazione/cavoli poi c’è anche la sua assicurazione/quanti soldi che devono uscire, come facciamo?/adesso ci sono anche le ferie/devo ricordarmi di prendere i solari/chissà se ci sono già buone offerte/poi chiamo la mia amica e le chiedo se viene con me a fare la spesa/ah già che dobbiamo anche andare a trovare…”
Un irrefrenabile catena di pensieri insaponati che ti scivolano tra le mani. 
Magari anche adesso, mentre leggi stai pensando”eh sì è vero, mi succede sempre, come quella volta che…” e via!
La tua attenzione svolazza lontana impazzita, come se qualcuno accendesse un ventilatore in una stanza piena di fogli con le finestre aperte.
Terribile…Specie nei periodi di alto stress! 
Questo perché la nostra vita ci porta ad aprire numerosi cicli ma la nostra quotidianità e la nostra vita frenetica ci portano a chiuderne pochi. 
Come fare per impedire alla nostra testa di volare via in continuazione? Semplicissimo!
Prendi un foglio di carta e una penna. Sì, hai capito bene…FOGLIO e PENNA…
No, non voglio vederti con un palmare, un tablet, un telefonino o un foglio elettronico. Sani FOGLIO e PENNA. Non una agenda, non un quaderno, solo FOGLIO e PENNA.
C’è un motivo, fidati di me! 
Ora prenditi almeno dieci minuti di tempo, e scrivi sul foglio la data di oggi, poi TUTTE le cose che devi fare da qui ad un tempo non definito: lavoro, passioni, persino sogni; persone da andare a trovare, telefonate di lavoro o di piacere, scadenze lavorative, consegne, regali da comprare, occasioni da organizzare, film da vedere, luoghi da visitare, oggetti da comprare, libri da leggere;eccetera eccetera…
Solo dopo aver scritto tutto l’elenco scrivi dei limiti di tempo accanto ad ogni voce, le scadenze obbligatorie o quelle date da te alle cose da fare.
Avanti, stacca gli occhi da qui e fallo!  
… Fatto?!?
Ecco, complimenti! Hai appena messo su carta tutti i cicli aperti della tua vita.
E quindi?
Quindi non hai più bisogno di far svolazzare i pensieri in maniera disordinata nella tua testa.
Sei libero di pensare alle cose che fai QUI e ORA!
Porta questa lista sempre con te, SEMPRE.
Ogni volta che ne hai bisogno guardala, rileggila, modificala, aggiungici altre cose.
Man mano che porti a termine le cose, barra e cancella la voce in questione dalla tua lista.Q uando il foglio sarà tutto pasticciato e mezzo cancellato, ricopia tutto su un foglio nuovo.
Perché?
Perché gestire i cicli aperti della tua vitati aiuta a non avere “paura di scordarti le cose”, ti aiuta a non doverti “disturbare” ogni volta che provi a concentrarti sulla tua vita, sul tuo qui e ora, sul tuo studio o sulle tue meditazioni, perché “devi ricordarti che hai anche altro da fare”. 
“Grazie mente, lo so, l’ho scritto, è tutto sotto controllo!”
Perché così non corri più il rischio di dimenticare qualcosa e non chiudere un ciclo.
Voglio che tu usi carta e penna perché tu possa mettere la tua energia personale nell’elencare le cose da fare. Perché il gesto di scrivere “la cosa da fare” a mano”butti fuori” il pensiero latente di essa,e la tua mente si rassereni nel trascrivere un’azione da compiere. 
Guarda, è una banalità,ma aiuta davvero tantissimo la tua ricerca della serenità. 
Provaci, che ti costa?
Vedrai che poi mi ringrazierai!

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *